Nel 2013 vicino a Pigalle, un gruppo di artisti e trend setter decisero di riunirsi per rompere i codici prestabiliti dell'industria degli orologi creando un marchio con alle spalle un concetto nuovo: produrre orologi dall'anima leggera, giocosa e soprattutto dal prezzo accessibile. E così i cinturini diventano intercambiabili -in tessuto e in pelle-, i pattern pop, etnici e vintage vanno incontro ai gusti dei giovani creativi, agli spiriti liberi e girovaghi della generazione dei Millenials.